7032 visitatori in 24 ore
 217 visitatori online adesso







La sua poesia preferita:
Il figlio lontano
La nipote ed il figlio, lontano,
ricordo, li tenevo per mano.

Tenerezza struggente,
malinconia evidente,
come stella dal cielo cadente!

Nostalgia dell'antico letto,
quando dolce bambino
ti stringevi sul mio petto!

Poi fuggire per...  leggi...

Giuseppe Vullo
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Il figlio lontano (02/02/2017)

La prima poesia pubblicata:
 
Il figlio lontano (02/02/2017)

L'ultima poesia pubblicata:
 
La battaglia di Himera (19/03/2017)

Giuseppe Vullo vi consiglia:
  ()
  ()
  ()
  ()
  ()

La poesia più letta:
 
Di raso nero ella č vestita! (02/03/2017, 336 letture)

Le raccolte di poesie di Giuseppe Vullo


Autore della settimana
 settimana dal 28/11/2016 al 04/12/2016.

Giuseppe Vullo
ti consiglia questi autori:
 Alberto De Matteis
 Giacomo Scimonelli

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Giuseppe Vullo? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Giuseppe Vullo in rete:
Invia un messaggio privato a Giuseppe Vullo.


Giuseppe Vullo pubblica anche nei siti:

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Giuseppe Vullo


Le sue 14 poesie

La battaglia di Himera

Morte
Era il 480 ac. nel mondo Greco, un'altra era,
il punico nemico cinse d'assedio città d'Imera.
Si combattè d'estate, o forse primavera,
il barbaro nemico sbaragliato, prima di sera!

Si tinse rosso sangue il mare a Buonfornello,
i……leggi


Giuseppe Vullo 19/03/2017 21:54| 6| 181 80

Agrigento amore e tormento!

Natura
Ho nel cuore un bel poema,
sono Virgilio o forse Omero?
Farò ridere il mondo intero?
Troppo grande questo tema!

Agrigento amore e tormento,
la città del mandorlo in fiore,
con i profumi colore e dolore,
terra di olio, vino e……leggi


Giuseppe Vullo 16/03/2017 20:59| 6| 304 134

Cura fanta- poetica

Fantasia
Quando lo stress ti attanaglia
e dentro hai un pensiero fisso,
allora si è svegliata la canaglia,
che ti spinge presto nell'abisso!

Nel subconscio t'opprime una tenaglia,
la paranoia ti sveglia e non ti fa dormir!
La rabbia contro il……leggi


Giuseppe Vullo 13/03/2017 12:23| 6| 425 190

I profumi del mio giardino

Natura
I colori del mio giardino,
ch'io vedo ogni mattino,
gli odori del mio giardino,
sento nel buio vespertino!

Dal balcone……leggi

Giuseppe Vullo 12/03/2017 18:10| 6| 171 89

La terra dei mandorli e pistacchi

Natura
Su una collina giaceva il mio paese,
di fronte alla dorica Agrigento.
Allora non c'erano stipendi a fine mese...
vivevamo con pasta e pane di frumento!

La vita scorreva lenta, e poche spese,
ma eravamo sempre in gran fermento!

Sognavamo, altri……leggi


Giuseppe Vullo 05/03/2017 19:18| 7| 616 248

Incontro a Berlino 1

Amore
Non so come, io ragazzo provinciale e di paese,
anzi per la precisione terrone siciliano favarese,
mi sentivo cosi estasiato a respirare per un mese, l'aria Berlinese!

Era di luglio sotto il cielo grigio di Berlino,
mi parve primavera, quando la……leggi


Giuseppe Vullo 04/03/2017 18:13| 4| 399 98|

Di raso nero ella č vestita!

Amore
La liceale di Agrigento è
una donna innamorata,
qualcuno l'ha sognata
e la tiene nel suo cuor!

E' nata, ed abita nel borgo
purtroppo lei, ora è sposata,
ma ha la pelle vellutata,
perciò un bacio, devo dar!

Di raso nero……leggi


Giuseppe Vullo 02/03/2017 16:56| 9| 3115 340

Piazza della rinascita!

Sociale
La piazza della di città di Favara,
un tempo piena di coppole storte,
da cattiva gente, dipendeva la sorte
ma or, i giovani onesti, son l'avvenir!

La prima pietra, castel Chiaramonte,
ma quel maniero, fu solo il principio
poi i baroni, i……leggi


Giuseppe Vullo 26/02/2017 10:28| 6| 313 161

Figlio del caos

Ribellione
Dal caos, vorrei fuggir lontano,
in un paese onesto e sconosciuto!

Ma in questa città son riuscito,
di prosa e poesia dei grandi son cresciuto,
amore e passion talvolta ho speso invano!

Avrei voluto saper da dove vengo e chi son io,
come……leggi


Giuseppe Vullo 25/02/2017 11:37| 3| 560 133|

Amico"diletto e d'intelletto"!

Satira
Non vorrei con la mia rima,
indurre alcuno nell'errore,
o mio carissimo lettore
è amicizia e non amor!

Amo satira e cabaret,
ho una prosa clamorosa,
in questo caso pruriginosa,
che farà un gran clamor!

L' amore mio "……leggi


Giuseppe Vullo 21/02/2017 15:25| 7| 390 158

Crepuscolo tra i fiori di maggio

Introspezione
Uomo al crepuscolo
tra i fiori di maggio,
ci vuole coraggio
starsi a guardar!

Giovinezza perduta
un ricordo lontano,
mi sento un po' strano
nel vuoto pensar!

I bei fiori di maggio
nell'odoroso giardino,
mi sveglio al mattino
pensando al……leggi


Giuseppe Vullo 11/02/2017 09:48| 8| 620 285|

Viva Palermo e santa Rosalia!

Sociale
C'era una volta la città di Panormo,
anche da Goethe conca d'oro chiamata!
Un tempo ricoperta d'aranci e limoni brillanti,
ora in mano a ladroni, mafiosi e furfanti!

Dagli abusivi violentata e stuprata,
da tante genti odiata ed……leggi


Giuseppe Vullo 04/02/2017 19:58| 8| 314 171

La "spartenza" dal paese natio

Introspezione
Fu triste la "spartenza"
dal paese natio,
tra le mani di Dio
affidai il dolor!

Ormai tanti anni,
nella mente una chiesa,
febbrile l'attesa,
volevo tornar!

La prima mia vita,
con il santo nero,
resta un mistero
dentro il mio……leggi


Giuseppe Vullo 03/02/2017 09:32| 9| 483 261

Il figlio lontano

Amore
La nipote ed il figlio, lontano,
ricordo, li tenevo per mano.

Tenerezza struggente,
malinconia evidente,
come stella dal cielo cadente!

Nostalgia dell'antico letto,
quando dolce bambino
ti stringevi sul mio petto!

Poi fuggire per……leggi


Giuseppe Vullo 02/02/2017 16:59| 10| 654 332

 

14 poesie trovate. In questa pagina dal n° 1 al n° 14.

 


Amore
Incontro a Berlino 1
Di raso nero ella č vestita!
Il figlio lontano
Fantasia
Cura fanta- poetica
Introspezione
Crepuscolo tra i fiori di maggio
La "spartenza" dal paese natio
Morte
La battaglia di Himera
Natura
Agrigento amore e tormento!
I profumi del mio giardino
La terra dei mandorli e pistacchi
Ribellione
Figlio del caos
Satira
Amico"diletto e d'intelletto"!
Sociale
Piazza della rinascita!
Viva Palermo e santa Rosalia!



Giuseppe Vullo
 I suoi 1 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Minchia che casino il debito! (22/03/2017)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Minchia che casino il debito! (22/03/2017)

Il racconto più letto:
 
Minchia che casino il debito! (22/03/2017, 17 letture)


 Le poesie di Giuseppe Vullo



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande pił frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it